Champagne Charles Heidsieck Brut ReserveChampagne Charles Heidsieck Brut Reserve

The youngest of the houses originated from the descendants of Florens-Louis Heidsieck (founded 1851), is perhaps the most famous in the world. This is also thanks to its founder, Charles-Camille Heidsieck was in fact one of the first to realize the potential of the U.S. market and start exporting in large numbers. At the outbreak of the Civil War made ​​a trip in the United States to recover money and was the protagonist of many adventures, was also imprisoned in New Orleans on charges of spying. The Americans nicknamed him Champagne Charlie, who is also the title of his biography and the 1989 film starring Hugh Grant, who tells his story. Charles Heidsieck is today in the same company group with her ​​cousin Piper-Heidsieck and shares the chef de cave (Régis Camus), but not the style. Charles Heidsieck Champagnes are well structured wines with long aging, and Piper-Heidsieck tip to the freshness and drinkability. This Brut Réserve is born from a blend of almost sixty cru and a maturity of at least three years, it is therefore a champagne with a certain complexity. Poured into a glass brut réserve shows many bubbles of medium size, golden yellow discharge. The nose above all white flowers and ripe pear. The palate is sweet aroma with tones confirmed, the acidity is not very pronounced. The very long persistence. Although drinkable, it is a champagne that is best expressed in accompanying a meal, may well travarsi near some smoked fish also, shellfish, or cheese (not spicy). Personally I found it of some complexity although enjoyable for all, maybe a bit ‘too academic.

http://www.venditachampagne.it/index.php?main_page=product_info&products_id=558La più giovane delle maison che presero origine dai discendenti di Florens-Louis Heidsieck (anno di fondazione 1851), è forse la più famosa nel mondo. Questo anche grazie al suo fondatore: Charles-Camille Heidsieck fu infatti uno dei primi ad intuire le potenzialità del mercato americano ed a iniziare l’esportazione in grandi numeri. Allo scoppio della guerra civile americana si recò personalmente negli Stati Uniti per recuperare i propri crediti e fu protagonista di molte avventure, venne anche imprigionato a New Orleans con l’accusa di essere una spia. Gli americani lo soprannominarono Champagne Charlie, che è anche il titolo della sua biografia e del film del 1989 con Hugh Grant, che narra la sua storia. Oggigiorno Charles-Heidsieck è nello stesso gruppo con la cugina Piper-Heidsieck con cui condivide lo Chef de cave (Régis Camus), ma non lo stile. Gli champagne Charles-Heidsieck sono vini di struttura con lunghi affinamenti, mentre Piper-Heidsieck punta più alla freschezza ed alla bevibilità.
Questo Brut Réserve nasce da un assemblaggio di quasi sessanta cru e una maturazione di almeno tre anni, si tratta quindi di uno champagne con una certa complessità.
Versato nel bicchiere il brut réserve si presenta con bollicine numerose di media grandezza, il colore è giallo oro scarico. Al naso soprattuto fiori bianchi e pera matura. Al palato si presenta vinoso con toni dolci confermati, l’acidità non è molto pronunciata. La persistenza molto lunga. Anche se bevibile, è uno champagne che si esprime al meglio nell’accompagnare un pasto, può travarsi bene vicino a dei pesci anche affumicati, dei crostacei, o formaggi stagionati (non piccanti). Personalmente l’ho trovato di una certa complessità anche se gradevole per tutti, forse un po’ troppo accademico.

http://www.venditachampagne.it/index.php?main_page=product_info&products_id=558

2 Comments

    Leave a Comment